Situazione aule Via Brenta

COMUNICATO STAMPA SITUAZIONE AULE DI VIA BRENTA


Riteniamo inaccettabile che episodi di questo genere accadano con troppa frequenza nel nostro Ateneo. Abbiamo avanzato più volte delle segnalazioni che sono rimaste inascoltate: l’ultima risale a poco più di un mese fa. In quell’occasione abbiamo evidenziato come la situazione del plesso di via Brenta fosse inaccettabile e non consona ad ospitare centinaia di studenti ogni giorno. Fortunatamente, nell’aula dove è venuto giù parte del contro soffitto, per la giornata di oggi non vi erano previste lezioni a causa della sospensione didattica, dunque non è stato coinvolto nessuno studente. Tuttavia, proprio lì nella mattinata di oggi, avrebbe dovuto aver luogo un esame, che non si è più svolto lì.

Non possiamo permettere che tutto ciò prolifichi e diventi una questione di ordinaria amministrazione così come accaduto negli ultimi dodici mesi; non sono ricordi troppo distanti quelli riguardanti la rottura di tubature del Fiorini e le infiltrazioni d’acqua nel Dipartimento di Scienze dell’Economia.

È necessario attuare una seria pianificazione che preveda una periodica esecuzione di interventi di manutenzione e ristrutturazione degli edifici che presentano delle problematiche alle proprie strutture e ai propri impianti.

Non accettiamo che gli studenti della nostra Università debbano rischiare la vita a causa delle strutture fatiscenti ancora presenti in alcune delle sedi del nostro Ateneo. A tal proposito, continueremo a raccogliere le segnalazioni da parte di tutti gli studenti al fine di presentare un documento di sintesi che metta nero su bianco tutti gli interventi necessari.

Purtroppo, eventi di questo genere non fanno altro che ridurre gradualmente la credibilità e l’attrattività dell’Università del Salento, incentivando gli studenti del nostro territorio a preferire altri Atenei.

Commenti

Questo articolo è stato letto 70 volte!