CineFocus

Parte la rassegna cinematografica CineFocus organizzata da Focus Studenti!

La rassegna prevede la possibilità per gli studenti dell’Università del Salento di fruire di proiezioni ad ingresso gratuito per i 6 film indicati nel calendario che trovi qui sotto.

Per procedere all’acquisizione del proprio ticket d’ingresso basta seguire questi passaggi:

1)Collegati al sito www.ticket.focustudenti.it
2) Clicca “Ottieni biglietti”
3) Procedi con il log-in
4) Inserisci il nome e cognome del tuo referente di Focus Studenti (senza inserire lo spazio)
5) Inserisci i tuoi dati
6) E’ fatta! Riceverai il tuo ticket direttamente sull’indirizzo mail da te indicato

SULLA MIA PELLE @Multisala Massimo

Apr
18
Gio
Sulla mia pelle @ Multisala Massimo
Apr 18@21:00–23:00

Sulla mia pelle

Martedì 16 aprile 2019 ore 21:00

 

Il giovane geometra romano Stefano Cucchi, la sera del 15 Ottobre 2009 è in macchina con un amico mentre si fumano una sigaretta. Dietro di loro si ferma una macchina, si sentono le porte chiudersi e due agenti bussano al finestrino intimando i giovani di scendere. Viene perquisito e trovato in possesso di varie confezioni di hashish, cocaina e una pasticca di un medicinale per l’epilessia, di cui soffriva. Poco dopo l’interrogatorio viene accompagnato a casa dei genitori per perquisire la sua stanza e riportato immediatamente in caserma, dove viene messo in custodia cautelare. Durante tutta la vicenda i rapporti tra Cucchi e le forze dell’ordine sono di assoluta negazione di lui e di accuse verbalmente aggressive da parte loro. In caserma, però, viene portato dai tre agenti in una stanza a forza. Riportato in caserma per fargli firmare i verbali delle perquisizioni e del test farmacologico, Stefano presenta visibili ematomi al volto. Rifiutatosi di firmare le carte, viene portato al Tor Sapienza. Durante la notte si sente male e, chiamata la guardia gli dice di aver freddo, di sentirsi male e di aver bisogno delle sue pillole per l’epilessia; questo lo fa visitare (nonostante il rifiuto di Cucchi di farsi vedere da un dottore). Arrivato il 118, Stefano rifiuta le cure e di farsi vedere scacciando via i soccorritori nonostante l’insistente aiuto prestatogli. La mattina seguente viene svegliato per essere portate in tribunale ed uno dei secondini nota gli evidenti ematomi al volto che Stefano giustifica con “degli amici mi han fatto cadere dalle scale”. Gli viene comunicato che sarebbe stato portato prima in ospedale ma Stefano insiste nell’essere portato direttamente in tribunale.